Ritorna a tutte le notizie

Biblioteca, polis attiva: la rete del nostro territorio come opportunità

Angelo Floramo, consulente scientifico della Sezione antica della Biblioteca Guarneriana di San Daniele del Friuli, presenta le biblioteche DEL territorio delle Valli e delle Dolomiti Friulane e la loro importanza SUL territorio e le presenta come uno straordinario luogo di incontro, di conoscenza reciproca, di approfondimento perché sono quegli spazi che ancora riescono a essere liberi e genuini. Ancor più oggi le biblioteche rimangono fondamentali e diventano un presidio resistenziale molto forte, capace di opporsi allo sfilacciamento della società come ormai siamo abituati a viverla e a vederla. Sono un luogo in cui la memoria e la conoscenza possono diventare dei patrimoni condivisi assolutamente gratuiti e adatti alla condivisione reciproca. Negli scaffali delle biblioteche possono trovarsi tutte le voci del mondo, con autori che provengono da ovunque con lingue e tradizioni diverse… si incontrano le generazioni di un paese: una moltitudine di voci che arricchiscono la nostra conoscenza e dove la dialettica, il confronto, il dibattito sono potenti armi che vengono preservate e sono da preservare per le generazioni future. Proprio come in una polis.